Tag Archives: relazione

La relazione educativa a scuola

Il saper fare e il saper essere dell’insegnante Riflettiamo su una questione preliminare: secondo voi, gli alunni che oggi, alle soglie del 2017, popolano le classi degli edifici scolastici italiani, sono uguali a quelli che sedevano tra gli stessi banchi 30/40 anni fa? Qualcuno potrebbe obiettare che, di uguale, sono rimaste solo le strutture, in molti casi ahimè, inadeguate e fatiscenti. E allora, se gli alunni sono cambiati, se la società si è profondamente evoluta, se ruoli e vecchi modelli di riferimento sono stati messi Continue reading →

Il mal di scuola: emozioni e relazioni a scuola

Il Mal di scuola Thomas Edison, Giacomo Puccini, Paul Cezanne, Albert Einstein, Thomas Mann, il profeta indiano Tagore, Daniel Pennac. Questi solo alcuni dei personaggi famosi dalla quale biografia è possibile evidenziare una qualche forma di “mal di scuola”, quasi in tutti i casi per motivi relativi all’incomprensione degli insegnanti della particolarità che caratterizzava i loro piccoli allievi o per l’inadeguatezza del metodo proposto alle loro aspettative e necessità. Esistono addirittura delle malattie acquisite per il solo fatto di andare a scuola, come la scoliosi Continue reading →

Formare, educare, aiutare

xt=”Torna sù” divider_color=”#e0e0e0″ size=”7″ margin=”30″]  

Madre Terra nei percorsi arteterapici: Il potere trasformativo dell’Argilla

La questione, se l’arte è femmina o meno, è discutibile. Cercando le figure femminili importanti nell’arte moderna ho trovato: Camille Claudel, che ha lasciato molte sculture prodotte durante la sua vita con August Rodin; poi Niki De Saint Phalle, che insieme al compagno Jean Tinguely ha realizzata opere di grande impatto come il Giardino dei Tarocchi in Lazio e la fontana di Strawinsky al Centro Pompidou a Parigi. Gabriele Münter è stata componente del Gruppo  “Der Blaue Reiter” (il cavaliere blu) del movimento espressionista in Continue reading →

Formarsi in Arte Terapia

Cresce oggigiorno, nel panorama delle varie figure professionali che si occupano di relazione d’aiuto, la necessità di favorire percorsi formativi volti all’acquisizione di nuove strategie mirate alla prevenzione ed al recupero del disagio (minorile ed adolescenziale così come il disagio esistenziale spesso rilevato in vaste fasce di popolazione di diversa estrazione socioeconomica ed anagrafica). Questo perché ci si rende sempre più conto della crescente complessità delle problematiche emergenti nel mondo della prevenzione, della riabilitazione e della terapia, come anche parallelamente avviene nel contesto educativo, lavorativo Continue reading → Continue reading →