“Sguardo di donna” in mostra a Venezia

La casa dei Tre Oci a Venezia ospita la mostra Sguardo di donna fino all’8 dicembre 2015. Oltre 250 opere realizzate da venticinque fotografe di diverse generazioni e provenienti da tutto il mondo.

Dalle immagini in bianco e nero di Diane Arbus, che ha catturato i volti e la vita di persone ai margini della società, si arriva ai bambini “ritratti come adulti” da Alessandra Sanguinetti nel progetto Sweet expectations, realizzato tra il 1992 e il 1997 a Brooklyn, Buenos Aires, e Città del Messico.

Giorgia Fiorio è presente con il progetto Uomini in cui per dieci anni ha raccontato diverse comunità maschili tra cui minatori, atleti e marinai. “Persone che ogni giorno scelgono di confrontarsi con la morte e con se stessi”, spiega la fotografa.

Lo sguardo di Nan Goldin tra eccessi, droghe, violenze e alcol racconta la vita di New York degli anni ottanta. Donna Ferrato racconta nei suoi scatti storie di dolore privato, mentre di Lisette Carmi saranno esposti i ritratti dello scrittore Ezra Pound, fotografato per la prima volta nel 1966, nella sua “solitudine, disperazione e ostilità”, come ha spiegato l’autrice.

Nell’allestimento, accanto alle immagini, sono stati recuperati abiti e oggetti di scena dei depositi del teatro La Fenice di Venezia.

Questo slideshow richiede JavaScript.

(tratto da http://www.internazionale.it/)