Web 2.0 ed e-learning 2.0 – Le nuove frontiere della formazione!

Nel Web 2.0 la rete è più interattiva e dinamica e sono gli utilizzatori, più che le tecnologie, ad aggiungere valore ai servizi che il Web propone. Grazie all’architettura partecipativa messa a disposizione da nuove applicazioni, ogni singolo individuo può diventare attore e autore di contenuti (User generated Content o UGC), scambiati e condivisi (Social Networking), secondo modalità partecipative e collaborative con il resto della “community”. La rete diviene il luogo dell’intelligenza collettiva (P. Lévy), distribuita ovunque e continuamente valorizzata e luogo dell’intelligenza connettiva (D. Continue reading →

Nuove tecnologie e alta formazione: e-learning e tablet in cima alla top list

E-learning e tablet sono in pole position tra le tecnologie emergenti e di potenziale impatto per l’alta formazione già entro il prossimo anno. Seguono l’istruzione attraverso l’uso dei giochi soprattutto digitali e l’analisi dei dati di apprendimento; la stampa tridimensionale e le tecnologie che “si indossano”, che si ritiene si affermeranno rispettivamente a medio termine (entro due, tre anni) e a lungo termine (quattro, cinque anni). Ad affermarlo è il NMC Horizon Report: 2013 Higher Education Edition, decimo rapporto annuale del New Media Consortium condotto Continue reading →

Cerco un centro di gravità NON permanente che mi faccia cambiare idea su me stesso, sulle cose e sulla gente.

Avrò avuto all’incirca undici, dodici anni quando imperversava nelle radio “Cerco un centro di gravità permanente” di Franco Battiato. Ma anche Miguel Bosè con la sua “Bravi ragazzi” era un tormentone dell’etere. Così chiesi ai miei genitori di regalarmi un disco. Naturalmente dovevo sceglierne uno solo. Il mio primo vinile in assoluto fu “La voce del padrone” di Battiato che continuai a seguire anche negli anni a venire. Riascoltando su You tube questi due brani, ora mi sono reso conto di aver scelto una canzone Continue reading →

Madre Terra nei percorsi arteterapici: Il potere trasformativo dell’Argilla

La questione, se l’arte è femmina o meno, è discutibile. Cercando le figure femminili importanti nell’arte moderna ho trovato: Camille Claudel, che ha lasciato molte sculture prodotte durante la sua vita con August Rodin; poi Niki De Saint Phalle, che insieme al compagno Jean Tinguely ha realizzata opere di grande impatto come il Giardino dei Tarocchi in Lazio e la fontana di Strawinsky al Centro Pompidou a Parigi. Gabriele Münter è stata componente del Gruppo  “Der Blaue Reiter” (il cavaliere blu) del movimento espressionista in Continue reading →

Il Pianista di Yarmuk. La Siria, la guerra, la musica

La sua storia ha fatto il giro del mondo. Aeham Ahmad è un musicista siriano d’origine palestinese, che nella Siria distrutta, per l’esattezza nel campo profughi di Yarmuk, allietava i pochi rimasti con la musica del suo pianoforte. Poi, il suo piano è stato distrutto dagli uomini dell’Isis, ma lui non si è rassegnato, e ha continuato a suonare con altri strumenti. Ora però, anche Aeham è dovuto fuggire. Su La Repubblica ha tradotto e pubblicato un estratto del suo diario di Facebook, in cui Continue reading →

“Sguardo di donna” in mostra a Venezia

La casa dei Tre Oci a Venezia ospita la mostra Sguardo di donna fino all’8 dicembre 2015. Oltre 250 opere realizzate da venticinque fotografe di diverse generazioni e provenienti da tutto il mondo. Dalle immagini in bianco e nero di Diane Arbus, che ha catturato i volti e la vita di persone ai margini della società, si arriva ai bambini “ritratti come adulti” da Alessandra Sanguinetti nel progetto Sweet expectations, realizzato tra il 1992 e il 1997 a Brooklyn, Buenos Aires, e Città del Messico. Continue reading →

Dipinti… con la luce del sole! Jordan Mang-osan e l’arte della pirografia

Jordan Mang-osan è un maestro della pirografia, l’arte di decorare il legno con delle bruciature. Ma mentre di solito gli artisti come lui usano degli attrezzi appositi, Jordan invece usa la luce del Sole e una lente di ingrandimento. Le sue opere ritraggono soprattutto paesaggi,e la sua tecnica prevede di disegnare una bozza sul legno a matita, e poi l’immagine viene fissata con l’aiuto del Sole e della lente di ingrandimento. Si tratta di un lavoro molto lungo, e spesso per completare un’opera servono all’artista Continue reading →

Combophoto’s – surreale ed ironico il progetto del fotografo Stephen McMennamy (foto)

Dallo sciatore sul cono gelato al guantone che è anche un pomodoro: le surreali e ironiche composizioni del fotografo Stephen McMennamy. Che non usa Photoshop, ma accosta soltanto le foto che scatta. La passione per la fotografia di Stephen McMennamy ha preso una strada molto originale. Nel suo progetto Combophoto’s troviamo degli scatti che potrebbero spiazzare un occhio poco attento: si tratta di camion carichi di cereali colorati, aeroplani con il muso da gabbiano, soffici cuffie a forma di ciambella, sciatori pronti a lanciarsi dalla Continue reading →

Opere incredibili, piegando un tessuto

La creatività nascosta tra le stoffe Benjamin Shine è un artista assolutamente incredibile: le sue opere infatti sono realizzate “semplicemente” dando le giuste pieghe a leggeri tessuti e in questo modo riesce a creare dettagliatissime figure e volti. L’ultima mostra dell’artista inglese si è svolta a Canberra, in Australia ed era costituita da due volti (uno di uomo e uno di donna) realizzati sfruttando oltre 2.000 metri di tulle. I due visi erano poi circondati da varie figure danzanti, sempre ottenute dal tessuto. Per realizzare le Continue reading →

Particolare gusto per l’arte: pittore dipinge con la lingua (foto)

Si può indubbiamente dire che l’artista trentacinquenne Han Xiaoming abbia un indubbio gusto per l’arte: Han infatti dipinge le sue opere usando la lingua come pennello, e coloranti alimentari al posto delle tempere. Han ha avuto l’idea  per la sua insolita tecnica quando stava cercando di padroneggiare l’arte della pittura a zucchero, un’antica arte in cui lo zucchero caramellato viene usato per dipingere. Incuriosito, Han ha provato a leccare il “colore”, e la cosa gli è piaciuta così tanto che ha continuato utilizzando la lingua Continue reading →

Nutrire gli occhi e la mente, la necessità Expo 2015 (video)

Il viaggio poetico di Cristiano Maifrè all’Expo: nutrire il pianeta è un imperativo, ma nutrire gli occhi – e la mente – è una necessità. Nutrire gli occhi e la mente Impressioni di Expo da un lettore di Focus. (tratto da Focus.it)

Il mago dei castelli di sabbia, Calvin Seibert (foto)

I bambini non sono gli unici che si divertono a costruire castelli in spiaggia . Il 57enne di origini newyorkesi Calvin Seibert è un appassionato di architettura e ha trasformato un hobby in apparenza fanciullesco in una vera arte, che richiede tanta pazienza e altrettanti chili di sabbia. A volte le sue creazioni hanno le sembianze di strutture moderniste, altre di stazioni spaziali fantascientifiche, e sono tutte fabbricate con l’ausilio di una manciata di strumenti: una gamma di palette di plastica, un secchio vuoto e Continue reading →

Gli scatti inediti di Ringo Starr alla Portrait Gallery (foto)

LONDRA – Una bella sorpresa per gli appassionati dei Beatles: Ringo Starr, l’ex batterista del mitico gruppo inglese, ha ritrovato un pacco di migliaia di negativi di foto che aveva scattato durante le tournée dei Fab Four e che si era dimenticato di avere. Ora a queste foto dietro le quinte, che rivelano i Beatles nei momenti di relax, è dedicata una mostra alla National Portrait Gallery di Londra. Le foto inedite in mostra sono interessanti perché spontanee, mai posate, istantanee di momenti irripetibili, come Continue reading →

Trimarchi: “Atto di responsabilità, l’arte come la sanità ha un costo”

La questione se sia giusto o meno far pagare la cultura da tempo divide gli addetti ai lavori ma trova sempre più ragione nei cambiamenti della società, come spiega Michele Trimarchi, docente di Economia della cultura all’Università di Bologna. “Ci sono moltissimi esempi in altre città  –  dice  – . In San Luigi dei Francesi a Roma i dipinti del Caravaggio si vedono solo se si illuminano con una moneta da un euro. Mi sembra un atto di responsabilizzazione, per far capire che la cultura Continue reading →

Quando l’arte unisce i popoli. Artisti dal mondo all’ICLAB per Expo

Un incontro fra artisti di tutto il mondo in occasione di Expo 2015. L’importante manifestazione si svolgerà dal 10 al 25 settembre 2015 e vedrà incontrarsi a Firenze artisti provenienti da varie nazioni. Ciascuno di loro sarà presente con una o più opere di pittura, scultura, fotografia, grafica, arte digitale, incisione e installazioni. L’esposizione verrà inaugurata giovedì 10 settembre alle 17 alla presenza della presidente della commissione cultura Maria Federica Giuliani. L’evento “Artisti dal Mondo a Firenze per Expo 2015” si terrà nella sede dell’ICLAB Continue reading →

Nei campi di rifugiati siriani l’artista Diala Brisly trasforma muri e tende in opere d’arte (FOTO)

Un pennello, tubetti di vernice e un’enorme tela ricavata da una tenda. Non ci sono dipinti cupi, troppo complicati, dai colori scuri. Le opere sono semplici, raffigurano il sole, le nuvole, cieli aperti e limpidi, regalando ad ogni tenda un’innocenza che fa eco a quella dei bambini siriani che vivono nei campi di rifugiati in Libano e in Turchia. L’artista siriana Diala Brisly ha inaugurato il suo progetto artistico più di un anno fa. Grazie alla sua idea, è riuscita a trovare una “casa” a Continue reading →

Banksy presenta Dismaland. Disney si, tetro pure

Pochi giorni fa l’artista inglese Banksy ha presentato il suo parco divertimenti Dismaland: si tratta naturalmente di un parco dei divertimenti sui generis, a partire dal nome, Dismaland, un neologismo che allude a Disney usando la parola dismal, tetro. Continue reading →

La Musicoterapia per la facilitazione e la cura del movimento

L’esperienza più semplice e spontanea che tutti possiamo fare è quella del muoversi spontaneamente sull’onda di una melodia e/o di un ritmo. Tale osservazione ci spinge a pensare che, attraverso un utilizzo mirato di alcune strutture musicali, sia possibile facilitare alcuni stili motori in soggetti che fanno del movimento il proprio linguaggio espressivo privilegiato e spesso il proprio lavoro; Continue reading →

Le illusioni ottiche su legno create da Ivan Hoo

L’artista singaporiano Ivan Hoo è un mago delle illusioni ottiche: disegnando con matite e pastelli sul legno, crea oggetti assolutamente realistici quali bicchieri, uova, e anche carta stropicciata, che ingannano facilmente l’occhio di chi guada. Hoo spiega che ha scelto di lavorare sul legno per come questo materiale trattiene i colori e per la sua texture, e ritiene che questo aiuti il realismo delle sue opere. “Ho iniziato a sperimentare sul legno qualche anno fa, soprattutto facendo ritratti, finché non ho fatto un passo avanti”, Continue reading →

La prima street-art in 3D: ad Ostia si ritorna bambini

Quest’estate i muri di Ostia si riempiono di un’arte sperimentale che stupisce. L’artista romana Alice Pasquini e il fotografo Stefano Montesi esporranno per le strade “Under Layers” (letteralmente “Sotto i Livelli”), il primo progetto di street-art in tre dimensioni. Dall’inizio di agosto sono comparse dentro a nicchie del muro di lungomare Toscanelli, all’altezza del numero civico 186, riproduzioni di disegni pronte ad animarsi e a prendere vita una volta indossati gli occhialini rossi e blu messi a disposizione sul posto. Continue reading →

Decifrare l’Alzheimer. Come riconoscere la malattia

Kassie Rose, trent’anni, si trova di fronte a una prospettiva spaventosa: se il lancio di una monetina genetica non andasse come dovrebbe, potrebbe perdere le proprie facoltà mentali nel giro di dieci o vent’anni. Nella sua famiglia — i DeMoe, del North Dakota è ricorrente una mutazione che provocala malattia di Alzheimer. Continue reading →

L’Arte Terapia aiuta i bambini in Nepal a far fronte al terremoto

Mentre il Nepal lotta per recuperare dalla devastazione del terremoto di magnitudo 7.9 della scorsa settimana, è l’arte-terapia ad aiutare i bambini ad affrontare l’esperienza traumatica. Continue reading →

Formarsi in Arte Terapia

Cresce oggigiorno, nel panorama delle varie figure professionali che si occupano di relazione d’aiuto, la necessità di favorire percorsi formativi volti all’acquisizione di nuove strategie mirate alla prevenzione ed al recupero del disagio (minorile ed adolescenziale così come il disagio esistenziale spesso rilevato in vaste fasce di popolazione di diversa estrazione socioeconomica ed anagrafica). Questo perché ci si rende sempre più conto della crescente complessità delle problematiche emergenti nel mondo della prevenzione, della riabilitazione e della terapia, come anche parallelamente avviene nel contesto educativo, lavorativo Continue reading → Continue reading →

Psicologia del colore. Simbologia e significato

Di seguito riportiamo un elenco descrittivo, rispetto al significato o ciò che rimandano i principali colori conosciuti: BIANCO e GRIGIO: Rappresenta la luce, la semplicità, il sole, l’aria, l’illuminazione, la purezza, l’innocenza, la castità, la santità, la sacralità, la redenzione. La luce bianca contiene tutti e  sette i colori dell’iride, è vitalizzante, rigenera l’organismo, schiarisce la mente. Il grigio è neutro. Simboleggia la depressione, l’umiltà. Indossato pone una barriera tra sè e gli altri. Andrebbe evitato dai paurosi. GIALLO: E’ il colore che più ricorda Continue reading →

Scienze, psiche e terapia. La relazione nel mondo delle Arti Terapie

Prigogine ha sempre auspicato la necessità che la scienza moderna fosse una scienza veramente olistica; una scienza che non si arroccasse negli specialismi, non si frammentasse nei particolari, ma cercasse di ricomporre i saperi tra di loro. Questo è un tipo di scienza che cerca di creare un ponte tra l’essere e il divenire della natura, poiché guarda all’universo come una realtà in evoluzione, non statica. Ma cerca di creare anche un ponte tra i differenti aspetti della natura con la quale noi veniamo in Continue reading →

Gli effetti positivi della musica sul cervello

La musica e le sue variabili: percezione, affettività, motivazione e creatività La musica accompagna da sempre l’esistenza umana. Possiamo dire che sia nata insieme all’uomo. Essa ha un legame indissolubile con la percezione, l’affettività, la motivazione, la creatività, e, soprattutto, la comunicazione. Principio fondamentale per introdurre quest’argomento è specificare la differenza sostanziale tra la percezione e la sensazione. Con il termine sensazione si intende il fenomeno fisiologico di raccoglimento del segnale da parte degli organi sensoriali periferici e della sua trasmissione al sistema nervoso, mentre Continue reading →

Introduzione alla Danzaterapia

Qualsiasi movimento del corpo, se autentico, è creativo. Per comprendere l‟autenticità e la creatività di un movimento, occorre scoprire, o riscoprire, il valore che il corpo ha e le sue potenzialità: è questo il fine più nobile della danzaterapia. La danzaterapia, come tutte le altre pratiche che fanno appello al linguaggio creativo, parte dal corpo poiché il corpo non inganna mai; nasce dalla danza contemporanea, che consente di esprimere le emozioni attraverso il movimento e porta a dei benefici non solo a livello emozionale, ma Continue reading →

Definire la Musicoterapia

Il termine musicoterapia è stato coniato dai greci e deriva dai concetti di musikè e therapeia. Per musikè s’intende una rappresentazione dell’uomo in parola, suono e movimento; per therapeia l’assistenza, la cura, la guarigione. Oggi con il termine musica intendiamo solamente ciò che è inerente al suono mentre il termine musicoterapia viene utilizzato per indicare la cura di malattie che possono giovare degli effetti terapeutici delle audizioni musicali. Continue reading →

Psicoterapia del corpo. Interconnessioni tra psichico e somatico

Erano gli anni ’20 quando Wilhelm Reich proponeva le prime ipotesi sull’esistenza di interconnessioni così profonde e complesse tra lo psichico e il somatico, da  considerare necessario (se non indispensabile) che in psicoterapia si intervenisse anche sul versante corporeo. In realtà già dalle formulazioni di Freud si era cominciata a delineare la necessità di uno studio dei funzionamenti psichici che tenesse conto dei processi corporei. In Freud questo aspetto si presentava, in accordo con il modello della scienza del tempo, come “biologismo”, nella sua teoria Continue reading → Continue reading →

Musica e Terapia: scopriamone insieme la relazione

Dagli anni 70 si parla sempre di più in Italia di Musicoterapia ma altrettanto tempo ci si rende conto che esiste poca chiarezza intorno a questo termine. Musicoterapia è formata da due parole: MUSICA e TERAPIA. Continue reading →

Scegli la tua videolezione gratuita!

I campi con * sono obbligatori
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
//www.googleadservices.com/pagead/conversion.js

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi