La relazione educativa a scuola

Il saper fare e il saper essere dell’insegnante Riflettiamo su una questione preliminare: secondo voi, gli alunni che oggi, alle soglie del 2017, popolano le classi degli edifici scolastici italiani, sono uguali a quelli che sedevano tra gli stessi banchi 30/40 anni fa? Qualcuno potrebbe obiettare che, di uguale, sono rimaste solo le strutture, in molti casi ahimè, inadeguate e fatiscenti. E allora, se gli alunni sono cambiati, se la società si è profondamente evoluta, se ruoli e vecchi modelli di riferimento sono stati messi Continue reading →

Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA): come riconoscerli?

Una preoccupazione che accomuna spesso insegnanti, educatori e genitori è quella che concerne il corretto apprendimento dei bambini a scuola. Non sempre questo processo si svolge in maniera regolare, può capitare che, bambini apparentemente idonei all’apprendimento, manifestino difficoltà nella lettura, nella scrittura, nell’esecuzione dei calcoli. Diventa allora interessante per l’adulto, essere informato rispetto a questi disturbi, per poterli riconoscere ed intervenire adeguatamente e tempestivamente oppure sottoporre il caso all’attenzione di chi ha le competenze per farlo. L’acronimo DSA indica i Disturbi Specifici dell’Apprendimento. Questi si Continue reading →

Bullismo a scuola: come può intervenire l’insegnante?

Ti è mai capitato di sentirti impotente e/o disorientato davanti ad episodi di bullismo o cyber bullismo? Se sei un’insegnante o un genitore, molto probabilmente la tua risposta è sì. Effettivamente, riguardo a questi temi, siamo di fronte ad una vera e propria emergenza educativa. Oggi, sempre più frequentemente, veniamo a conoscenza di episodi di prevaricazione e violenza fisica, verbale e psicologica, tra giovani e giovanissimi. Ne veniamo a conoscenza perché sempre più spesso questi vengono filmati e resi pubblici sui Social e dai TG, Continue reading →

Lotta al bullismo e alla violenza sulle donne: la proposta di legge per l’Educazione di genere

Introduzione dell’educazione di genere per prevenire bullismo e violenza sulle donne. La proposta di legge: Nella giornata del 05/06/2016, la VII Commissione Cultura della Camera ha proseguito l’esame della proposta di legge relativa all’Introduzione dell’educazione di genere nelle attività didattiche delle scuole del sistema nazionale di istruzione. Sono intervenuti, nel corso della discussione, l’on. Silvia Chimienti del M5S, l’on. Valeria Valente del PD  e l’on. Celeste Costantino di Si-Sel. L’on. Chimienti ha evidenziato che l’educazione di genere non intende combattere solo la violenza  contro le Continue reading →

Bonus 500 € c’è ancora tempo! E’ tutto scritto qui

“La scuola mi ha chiesto di rendicontare, ma io non ho ancora speso il bonus” E’ questa una delle più frequenti domande che giungono in redazione. Parliamo del bonus 500 euro che i docenti possono spendere per l’autoformazione. Un bonus che, però, deve essere rendicontato alle scuole per avere il via da parte dei revisori dei conti. Alcune segreterie scolastiche stanno già chiedendo ai docenti la rendicontazione delle spese, ma alcuni docenti hanno temporeggiato negli acquisti trovandosi, adesso, in difficoltà. In realtà, il Decreto che Continue reading →

“PagolnRete” il nuovo sistema telematico per pagamenti rivolti alle istituzioni scolastiche

PagoInRete il nuovo servizio telematico del MIUR Il Ministero ha emanato la nota 1579 del 19 maggio 2016, relativa all’apertura della piattaforma MIUR “PagolnRete” per i pagamenti Pagamenti telematici a favore delle istituzioni scolastiche. Le famiglie possono pagare online – tramite PC, Tablet, Smartphone – tasse scolastiche, viaggi di istruzione, visite guidate, assicurazioni, mensa scolastica e attività extracurriculari attraverso il sistema PagoInRete del MIUR. Sul sito internet del Ministero, le famiglie potranno visualizzare in modo unificato tutti gli avvisi di pagamento intestati ai propri figli che Continue reading →

Viaggio nel DNA, infondo siamo tutti opere d’arte!

Come parte di una più ampia iniziativa chiamata Dna Journey, ad aprile 2016 il sito di ricerca viaggi Momondo invitato 67 persone provenienti da tutto il mondo a partecipare a un progetto, che è stato documentato con un filmato. Le persone hanno accettato di sottoporsi al test del Dna per scoprire di più sulle proprie origini, in questo video si vede cosa hanno scoperto. Ora 500 persone in tutto il mondo avranno la possibilità di mappare il proprio profilo genetico grazie a quest’iniziativa e quindi Continue reading →

ARTE CONTRO VIOLENZA: LA BARBIE TUMEFATTA

L’opera Beaten Barbie, la Barbie picchiata come grido contro la violenza sulle donne. Verona – Sfregiata dalle tumefazioni. Così si trasforma la sorridente Barbie in un’opera tetra. A “malmenarla” è stata l’artista Lady Be che dalla Triennale dell’Arte Contemporanea di Verona, in programma dal 9 al 12 giugno, lancerà il proprio grido contro la violenza dulle donne. L’opera che ricostruisce il volto della celebre bambola Mattel punta il dito contro tutti quegli uomini che considerano le donne giocattoli di loro proprietà, da buttar via quando Continue reading →

“Ricordate, è sempre più facile ottenere il perdono del permesso. Con amore, Banksy”

Banksy riappare a Bristol Una bambina che gioca con un (realistico) pneumatico in fiamme. Un’immagine incendiariaria per la parete del playground della Bridge Farm primary school che si è trovata davanti il murale con questa ragazzina indisciplinata alla ripresa delle attività settimanali dopo la pausa vacanziera di mid-term. Una sorpresa che avrebbe destato sconcerto se ad accompagnare il dipinto non fosse stato lasciato un messaggio firmato dalla primula Banksy e se la città non fosse stata Bristol che del graffitaro è casa natale. L’opera, viene Continue reading →

La comunicazione non verbale: un gesto, una postura, un atteggiamento

Premesse e teorie della comunicazione non verbale Il nostro corpo non comunica solo attraverso la parola ma emette e riceve una miriade di messaggi anche attraverso il linguaggio del corpo,  il cosiddetto non verbale. Comunichiamo attraverso un gesto,  una postura,  un atteggiamento.  Persino l’individuo che volge le spalle al gruppo non sfugge a questa dinamica,  perché anch’egli sta comunicando qualcosa: la sua indisponibilità a comunicare.  Paul Watzlawick nel volume Pragmatica della comunicazione umana definisce così il campo della comunicazione: “La comunicazione include le posizioni del Continue reading →

L’insegnante, come l’artista, parla all’anima dei discenti.

La scuola ha sempre costituito il mezzo più importante per tramandare i valori della tradizione da una generazione all’altra, attraverso il lavoro dell’insegnante. Ciò è vero oggi anche più che nel passato poiché la famiglia è stata sminuita come portatrice della tradizione e della educazione dal moderno sviluppo della vita economica. La continuità e la salvezza della società umana dipendono perciò dalla scuola in misura ancora maggiore che nel passato. A volta si vede nella scuola semplicemente lo strumento per tramandare una certa massima di Continue reading →

Apprendere senza scarpe: il contatto con il suolo per migliorare l’attenzione

“..vedi una lunga fila di scarpine, ben allineate con ordine vicino al muro.” Di sicuro, se passi lungo il corridoio, proprio vicino alla classe più sonora della scuola (aula di musica), vedi una lunga fila di scarpine, ben allineate con ordine vicino al muro. In aula i bambini (infanzia e primaria) fanno lezione. Quando arrivano sanno già di lasciare le scarpe fuori e lo fanno gioiosamente: è una consuetudine nata quando mi resi conto di che scarpe sbagliate indossino i bambini; la moda, specialmente quella di imitare le Continue reading →

Min Joonhong e la sua “Metodologia Urbana” in mostra a Milano: l’arte come cura dell’ansia da metropoli

L’arte come cura dell’ansia da metropoli Ieri ho partecipato all’inaugurazione della mostra “Metodologia Urbana – Urban Methodology” del giovane artista coreano Min Joonhong, ospitata dal 28 gennaio al 12 febbraio nella Galleria del Consolato Generale della Repubblica di Corea di Milano. L’ingresso alla mostra è libero e consiglio a chi vive a Milano di visitarla perché offre un punto di vista inedito sulle grandi metropoli: 12 opere, tra disegni e installazioni, fatte da un intreccio di schemi geometrici che si rincorrono e integrano a materiali di scarto, Continue reading →

La vecchiaia: un tramonto mozzafiato

Invecchiare è un evento fisiologico eppure, come altri momenti della nostra vita, richiede conoscenza e consapevolezza per poterlo vivere con la necessaria serenità. Immaginiamo il corso della vita come il percorso che compie il sole ogni giorno: una volta raggiunto lo zenit cambiano gli ideali, i valori e ci si rivolge più all’interiorità che all’esterno. È, questo, un passaggio non necessariamente doloroso: a quanti tramonti mozzafiato avete assistito nella vostra vita? L’ingresso nella terza età giunge al termine del corso di una vita, ed è proprio il Continue reading →

Disturbi di apprendimento e BES: una differenza fondamentale

La riscoperta attenzione verso gli alunni con Bisogni Educativi Speciali (BES) va vissuta realmente, e non solo a parole, come un’opportunità per le scuole. Le recenti disposizioni ministeriali sugli alunni con Bisogni Educativi Speciali (BES) hanno suscitato, come è noto, un vivace dibattito dentro e fuori la scuola, con molti pronunciamenti pienamente favorevoli e altri critici o preoccupati. Si evidenzia da molte parti soprattutto il rischio di medicalizzare dei semplici problemi educativi e di etichettare in questo modo delle normali differenze individuali. È infatti già Continue reading →

L’intuizione cosmica nel bambino: una ragione d’esistere

Il bambino inizia la sua grande avventura mentale tenendo il cosmo in una mano Il bambino è capace di meravigliose intuizioni, specialmente quando riesce a realizzare l’interscambio che esiste tra le diverse creature e l’intima unità che c’è tra materia e vita. Nei momenti di disperazione è facile non trovare una risposta a questo interrogativo: «Perché sto a questo mondo?» Il suicidio e l’alienazione sono un modo drastico per uscire dall’insolubile problema di una vita senza perché. La disperazione infatti, sopravviene quando non c’è più Continue reading →

Diarioterapia: un percorso di auto-consapevolezza e accettazione di Sé

Maggiore auto-consapevolezza e accettazione di sé Il diario offre a chi scrive la potenzialità di un processo di ri-elaborazione per tradurre le proprie riflessioni; il pensiero auto-referenziale consentirà di trascrivere percorsi, trame di significato, tracce di pensiero interiori per una più acuta capacità di auto-analisi e di auto-consapevolezza. La memoria e l’evocazione costituiscono un percorso di indagine sulle cronologie, le stagioni della vita, i ricordi più significativi che si sviluppano nella propria vita, con chiari scopi di carattere cognitivistico, in cui “avere la memoria” è Continue reading →

La nostra vita e il susseguirsi di emozioni

Le emozioni Tullio De Mauro, alla pag. 818 del suo Dizionario Italiano, spiega che il termine “emozione” deriva dal latino e-movere (cioè, smuovere) e lo traduce con “imprecisione”, “sensazione forte, turbamento, intensa esperienza psichica, piacevole esperienza accompagnata da reazioni fisiche e comportamentali” e dà come sinonimi commozione, turbamento. Sulla stessa lunghezza d’onda è Robert Soussignan che in “Emozioni” – vol. 2, pp.57-74, 2002 – si domanda: “Che cosa sarebbe la vita senza emozioni? Le emozioni colorano la nostra esperienza  quotidiana e accompagnano gli eventi importanti…”. Continue reading →

La società e il Folle (estratto dal Manuale di Arti Terapie)

Ci proponiamo di mettere a fuoco i concetti, vigenti nel contesto sociale attuale, di normalità, quello di malattia mentale e ancora quello di pericolosità, determinanti per la “collocazione” sociale del deviato, che è di grande importanza per alcuni aspetti del male. Inoltre, ci proponiamo di esaminare attentamente l’istituzione psichiatrica, nata da un lato come pura struttura di assistenza, dall’altro come risposta alle richieste della società, la quale, oltre a volere che questi malati siano curati e assistiti, prevede che le leggi provvedano a difenderla da Continue reading →

Il paziente che parla di Sè: la coesistenza del problema e del disagio

La coesistenza del problema e del disagio A volte gli Operatori, nel raccontare le proprie esperienze professionali, evidenziano  la confusione con cui l’Utente parla di sé e del suo problema.  Cerchiamo allora di comprendere da dove può avere origine questa confusione. Il più delle volte il disordine con cui viene presentata la successione dei fatti, e la illogica gerarchia di valori ad essi applicata, scaturiscono da un dato di fondo che caratterizza l’esperienza di chi si trova alle prese con una faccenda complicata: in queste Continue reading →

Verso una concezione linguistica della Musica

La vera chiave per cogliere la sostanza significante della musica sta nella capacità di accertare una sua peculiare, specifica semanticità, che non ha nulla a che fare con quanto si esprime con i mezzi verbali; così che parlare, poniamo, di “eroismo” o “napoleonismo” della terza sinfonia di Beethoven significherà rimanere pur sempre nell’ambito di una illusione e d’un travisamento della vera, specifica logica-espressione della musica. Sembra così indispensabile, a questo punto, cercare di studiare quali sono gli specifici aspetti linguistici della musica, in modo da Continue reading →

La scrittura diaristica e la creazione dello specchio

La scrittura diaristica è come un ponte, lo si attraversa e si arriva sempre da qualche parte. E’ un beneficio per le persone sane, in quanto scarica la tensione e consente di “rivisitarsi dentro”, ma anche per le persone disagiate o affette da malattia, in quanto scrivere su un quaderno le proprie ansie, paure, preoccupazioni, certamente dà sollievo e conforto. E’ uno strumento di creazione di uno specchio, in cui ci si può “leggere”. Essa consente alla persona di raggiungere le emozioni, anche quelle più Continue reading →

Il mal di scuola: emozioni e relazioni a scuola

Il Mal di scuola Thomas Edison, Giacomo Puccini, Paul Cezanne, Albert Einstein, Thomas Mann, il profeta indiano Tagore, Daniel Pennac. Questi solo alcuni dei personaggi famosi dalla quale biografia è possibile evidenziare una qualche forma di “mal di scuola”, quasi in tutti i casi per motivi relativi all’incomprensione degli insegnanti della particolarità che caratterizzava i loro piccoli allievi o per l’inadeguatezza del metodo proposto alle loro aspettative e necessità. Esistono addirittura delle malattie acquisite per il solo fatto di andare a scuola, come la scoliosi Continue reading →

Alzheimer… facciamo un pò di luce!

Cos’è l’Alzheimer? Avete mai sorvolato in aereo di notte una grande città? Che ne so, Los Angeles, Londra, Roma…? Ricordo che, mentre il mio aereo si avvicinava a Malpensa, in una splendida serata dello scorso autunno, osservavo dal finestrino le miriadi di lucine della città di Milano. E, man mano che ci si avvicinava a terra, diventavano visibili anche le strade, illuminate da serie di lampioni, e tutti gli articolati collegamenti urbani. Pensai subito a quante possibilità si presentano al signor Bonaventura per raggiungere, a Continue reading →

Compiti a casa per i docenti: in arrivo il decreto sulla formazione obbligatoria del MIUR

Attese per i prossimi giorni le direttive Miur sulla formazione obbligatoria. Previste attenzione all’innovazione, alla lingua inglese e formazione debitamente documentata. Compiti a casa per i docenti: in arrivo il decreto sulla formazione obbligatoria del MIUR di Valeria Zeppilli – È atteso per i prossimi giorni il decreto con il quale il Ministero dell’istruzione fornirà le proprie direttive relative alla formazione obbligatoria dei docenti. La legge numero 107/2015 sulla “Buona scuola”, infatti, ha reso obbligatorio anche per gli insegnanti provvedere ad un’adeguata formazione in adempimento Continue reading →

Scuola, 500 euro per la formazione ai prof

Il ministro Stefania Giannini e il presidente Matteo Renzi hanno firmato il decreto. I soldi arriveranno in un’unica tranche entro fine ottobre con un versamento ad hoc. Il bonus potrà essere utilizzato per una serie di voci precise, piuttosto ampie ma comunque ben delimitate. Entro il 31 agosto 2016 dovranno essere presentati gli scontrini delle spese I 500 euro in più agli insegnanti italiani arriveranno subito, come aveva annunciato il governo. Già nell’anno scolastico 2015/2016, nonostante la “carta del prof” non sia ancora pronta e Continue reading →

E-learning: un modello virtuoso per l’Italia

E-learning: un modello virtuoso per l’Italia Nonostante siano irrilevanti nelle graduatorie internazionali, le università italiane riescono a formare individui capaci di eccellere nei percorsi post-laurea degli atenei in cima alle classifiche mondiali. Tali classifiche si basano su un insieme di fattori, che vanno dalla qualità dell’insegnamento e della produzione scientifica, alla strumentazione dei laboratori, fino alla disponibilità di alloggi per gli studenti. Questo suggerisce che il sistema universitario nel complesso soffre di una serie importante di problematiche, ma che esistono centri virtuosi, sparsi sul territorio Continue reading →

Formazione ELearning: 5 punti a favore

L’istruzione e la formazione sono fondamentali per sviluppare il progresso in tutti i settori della conoscenza. Purtroppo per molti, l’accesso all’istruzione non è sempre facile. Ci sono tante teorie su come l’istruzione possa essere migliorata, ma la possibilità di trasmettere e diffondere la conoscenza è uno dei passi più semplici, e al contempo più complessi, che possiamo progettare per migliorare gli standard di formazione globale. In questo articolo presento le mie riflessioni sul tema. Sì all’e-learning. Perché le esigenze della formazione cambiano rapidamente. In tutti i Continue reading →

“Taxi Fabric”: artisti e designer trasformano i taxi come tele per le loro opere.

“Taxi Fabric” è un interessante progetto artistico lanciato a Mumbai, in India, che permette ad artisti e designer di trasformare i taxi della città in “tele” per le loro opere. Il progetto è nato con una campagna su Kickstarter, che ha abbondantemente superato gli obiettivi di raccolta di fondi. Il progetto, spiegano gli ideatori, è nato per dare agli artisti indiani un canale per dare visibilità agli artisti indiani (la speranza è che salendo sui taxi decorati qualcuno si interessi poi alle loro opere), ma Continue reading →

Le decorazioni dell’87enne Agnes Kasparkova

Agnes Kašpárková, ottantasettenne residente nel villaggio di Louka, Repubblica Ceca, è un esempio di come l’età possa essere solo un numero. Infatti nonostante le numerose primavere, l’artista adorabile trascorre ancora la maggior parte del suo tempo a fare quello che gli piace dipingere a mano con motivi tradizionali le case dei vicini. Una delle caratteristiche che colpiscono di più delle decorazioni fatte da Agnes è il colore usato, una vernice blu oltremare, che dà un risultato decisamente notevole grazia al contrasto con le pareti bianche Continue reading →

Scegli la tua videolezione gratuita!

I campi con * sono obbligatori
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
//www.googleadservices.com/pagead/conversion.js

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi