Fedeli: “Entro il 14 agosto assunzioni per 52mila docenti”

assunzioniAssunzioni anticipate, lotta agli abusi della Legge 104 e nessuna mobilità «forzata» per i docenti.

Sono tre le principali novità annunciate oggi dal Ministro Fedeli. Prima fra tutte, l’assunzione anticipata di 52mila docenti.

Assunzioni entro il 14 agosto

Le 52mila assunzioni sono possibili, ha spiegato il ministro, grazie all’intesa del 9 maggio con il Mef per l’attuazione della Legge di Bilancio. I nuovi assunti andranno a coprire il turnover (circa 21mila posti), 16mila posti vacanti e 15.100 posti di organico assegnati ogni anno a supplenti. Prima della Buona Scuola, ha ricordato Fedeli, le assunzioni erano in media 24mila l’anno. A maggio era stato anticipato che quest’questa estate, i 52mila posti disponibili saranno suddivisi in tre tranche: il 60 per cento a favore di nuove assunzioni, il 30 per cento ai trasferimenti e il 10 per cento a passaggi di cattedra e di ruolo.

Lotta agli abusi della Legge 104/92

Ci saranno controlli serrati sull’uso dei benefici previsti dalla Legge 104/92: «Con una lettera formale, che invieremo oggi pomeriggio, chiederò l’avvio di un tavolo con il Ministero della Salute, l’Inps e le Regioni per effettuare controlli e monitoraggi». La Ministra ha poi concluso: «i diritti di legge vanno garantiti rigorosamente e combatteremo strenuamente ogni abuso».

Mobilità

Anticipate rispetto al 2016 le procedure di mobilità, avvenute quest’anno «esclusivamente su base volontaria e non forzata». Finora sono 5.200 i docenti che cambiano regione su loro richiesta e si riavvicinano a casa. I risultati della mobilità relativa alla scuola secondaria di II grado saranno pubblicati il 21 luglio.

Altre novità

«Questa settimana – ha spiegato la ministra – va in Conferenza Stato-Regioni la proposta di ripartizione dei fondi per la costruzione di nuovi Poli per l’infanzia 0-6 anni. A settembre avremo la ripartizione del Fondo da 209 milioni per l’ampliamento dei servizi per questo ambito. Alla primaria partiranno i Poli ad orientamento artistico e performativo. Finalmente più pratica e cultura dell’arte e della musica nelle scuole». Per la scuola media «cambiano gli esami: a settembre arriverà la circolare per informare scuole, alunni, famiglie. Da quest’anno arriva anche la prova di certificazione della lingua inglese a cura dell’Invalsi».
Nella scuola superiore ci saranno «il nuovo portale sull’alternanza Scuola-Lavoro e la Carta dei diritti e dei doveri in alternanza»; «mentre è in fase di completamento un accordo con il Ministero del Lavoro che dovrebbe mettere a disposizione mille tutor dell’Anpal».

(fonte: La Stampa)