Le Arti Terapie per il benessere del singolo e del gruppo

benessereLa salute e il benessere dell’individuo, secondo l’ottica condivisa anche dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, non sono definibili, semplicemente, come uno stato fisico e psichico, determinato esclusivamente da fattori che agiscono individualmente.

La salute e il benessere implicano infatti condizioni che, per realizzarsi in modo ottimale, devono vedere il singolo collocato in un ambiente il più possibile sano ed accogliente. Tali caratteristiche si riferiscono tanto al tasso di salubrità biochimica dell’aria, delle acque, del suolo odell’ambiente scolastico e/o lavorativo, quanto a quello che potremmo definire un buon ecosistema relazionale e culturale.

Il benessere passa dalle emozioni

Il benessere dell’individuo e della collettività si basa, infatti, anche sulla possibilità che il singolo ed il gruppo possano esprimersi liberamente, dando voce alle emozioni ed ai sentimenti, materializzandoli e mentalizzandoli, attraverso le forme artistiche più svariate: con un segno grafico, un colore, con la musica o la danza, il movimento corporeo, la gestualità, tutti linguaggi che appartengono a ciascuno di noi e che sono pronti per essere modellati e comunicati a se stessi e agli altri. I linguaggi espressivi sono dentro di noi, pronti ad esprimersi se opportunamente sollecitati, perché ogni stimolo emozionale suscita precisi stati d’animo su chi li recepisce, determinando, subito dopo, il bisogno di manifestarli.

Lo stato d’animo creativo

L’espressività in tutte le sue forme e l’arte come espressione più alta sono, inoltre, il prodotto dell’immaginazione e, l’immaginazione, è il superamento dei confini imposti dalla realtà quotidiana. E’ questo che si definisce “lo stato d’animo creativo” che tutti possono provare: la concentrazione dell’artista che dipinge, suona, recita è la stessa di un bambino che modella la creta o di un adolescente che scrive il suo diario.